______







Azienda Servizi Igiene Ambientale
Sede legale Via delle Puglie 28/I  - Sede operativa Via Ponticelli 2
Tel.0824 54201 - Fax 0824 23162 - P. IVA: 01112560626 C.F.: 80008110621
capitale sociale €. 120.000,00 i.v. - Socio Unico: Comune di Benevento


Riciclare il tetrapak? A Benevento si può

Ufficio stampa ASIA 25-08-2007 17:09 n.35, letto 1556 volte

Riciclare il tetrapak? A Benevento si può 

Avviata, per iniziativa dell’ASIA, la raccolta del cartone per alimenti 

 

Il riciclo ha un nuovo amico: è stata avviata a Benevento, per iniziativa dell’ASIA, la raccolta del cartone per alimenti, rendendo possibile il conferimento, in collaborazione con il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica, dei materiali in poliaccoppiato (Tetra Pak) insieme a carta e cartone.

Comieco è il Consorzio nazionale che garantisce il riciclo e recupero degli imballaggi cellulosici; Tetra Pak è l’azienda leader nella produzione di imballaggi per alimenti. Insieme lavorano per sviluppare la raccolta differenziata e il riciclo di carta e cartone.

L’iniziativa dell’ASIA è finalizzata ad incrementare la quantità di rifiuto domestico da avviare al riciclo, limitando il ricorso ad altre forme di smaltimento. Per illustrare ai cittadini questa importante novità e per sensibilizzare l’utenza sulla particolare tipologia di raccolta differenziata, sarà approntata una campagna informativa specifica. I contenitori Tetra Pak sono composti prevalentemente da carta che è una materia prima riciclabile. Lo scorso anno più del 50% di questi contenitori immessi al consumo in Italia sono stati recuperati e riciclati.

Anche a Benevento già da oggi è possibile conferire i cartoni per bevande (Tetra Pak) nei contenitori bianchi per la raccolta differenziata di carta e cartone, con pochi e semplici accorgimenti: basterà sciacquare il cartone per eliminare residui di cibi e bevande, appiattirlo e buttarlo assieme alla carta.

Grazie ad una convenzione tra ASIA e Comieco, questi rifiuti saranno quindi avviati al riciclaggio insieme alla carta, grazie ad una semplice azione meccanica a base di acqua e successivamente trasformati in carta riciclata.

“Questo progetto - ha dichiarato il presidente Lucio Lonardo - risponde al percorso di avviamento e di miglioramento della raccolta differenziata che l’ASIA intende perseguire da qui in avanti e che, sono sicuro, porterà ad un notevole incremento della percentuale di differenziazione dei rifiuti.

Forniremo ai cittadini tutte le informazioni utili a spiegare le modalità di raccolta del cartone per bevande, affinché si possa dare vita insieme ad un importante cambiamento, individuando una quantità maggiore di materiale da destinare al riciclo, con l’obiettivo di accrescere il rispetto per l’ambiente e migliorare la selezione.

Un’ adeguata gestione integrata dei rifiuti- ha proseguito il presidente Lonardo- si basa, in primo luogo, su una corretta differenziazione, che permette di avviare i diversi materiali alle filiere di riciclaggio e garantisce un trattamento idoneo ai rifiuti pericolosi per la salute e per l’ambiente. Molti dei rifiuti che finiscono indistintamente nelle pattumiere delle nostre abitazioni possono essere riciclati e quindi trattati per produrre nuovi materiali: ben il 65% è rappresentato da carta, plastica, vetro, cartone e Tetra Pak (tutto già riciclabile e conferibile nei cassonetti già posizionati) mentre il resto,  umido e secco (pannolini, lettiere per gatti, stracci non più riciclabili, carta oleata, lampadine, cosmetici, giocattoli, scarpe vecchie, calze di nylon, CD, piatti e posate di plastica) non è riciclabile.

È bene ribadire che la raccolta differenziata comincia ad opera del cittadino quando separa già in casa le diverse tipologie di materiale. Il lavoro dell’ASIA è la prosecuzione di quell’opera.

Il piano di raccolta degli imballaggi poliaccoppiati, insieme alla raccolta della carta e con la separazione della plastica e del vetro, permetterà di incrementare il livello di differenziata, da un punto di vista quantitativo, oltre che qualitativo, sottraendo risorse preziose ad una sorte indistinta nelle discariche. La collaborazione e l’impegno dei cittadini saranno necessari per realizzare l’obiettivo”.

 

 

in pubblicazione dal 25-08-2007 al 24-09-2007