______







Azienda Servizi Igiene Ambientale
Sede legale Via delle Puglie 28/I  - Sede operativa Via Ponticelli 2
Tel.0824 54201 - Fax 0824 23162 - P. IVA: 01112560626 C.F.: 80008110621
capitale sociale €. 120.000,00 i.v. - Socio Unico: Comune di Benevento


SENTENZA CONFERMA LEGITTIMITA' E OBBLIGATORIETA' DEI CONCORSI

Direzione Asia Benevento spa 18-07-2020 22:48 n.596, letto 214 volte

SENTENZA CONFERMA LEGITTIMITA' E OBBLIGATORIETA' DEI CONCORSI 

La Corte d'Appello conferma la legittimità dell'operato dell'ASIA 

 

L'Asia rende noto che, con una sentenza del 13 luglio scorso, la Corte di Appello di Napoli ha sentenziato la legittimità e l'obbligatorietà delle procedure concorsuali adottate per il reclutamento del proprio personale. La pronuncia ha rigettato i ricorsi di alcuni ex dipendenti del Consorzio rifiuti Bn1 che chiedevano "di accertare e dichiarare l'obbligo per il Comune di Benevento e/o di Asia alla loro assunzione nelle medesime mansioni svolte presso il Consorzio o in subordine anche diverse".

Il collegio ha stabilito "l'insussistenza del diritto di assunzione degli appellanti da parte di Asia" poiché le norme estendono alle società a totale partecipazione pubblica, che gestiscono servizi pubblici locali, i criteri stabiliti in tema di reclutamento del personale dall'art.35, comma 3, del d.lgs. n. 165/2001, ed al comma 2 che prescrive a dette società di adottare 'con propri provvedimenti criteri e modalità per il reclutamento del personale e per il conferimento degli incarichi nel rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità ed imparzialità'".

"Atteso che tali disposizioni possiedono natura imperativa – si legge nella motivazione alla sentenza -, la loro violazione per via dell'omesso esperimento delle procedure concorsuali e selettive, comporta la nullità del contratto concluso senza l'osservanza di esse, così come sancito pure dalla Corte di Cassazione. Pertanto risulta indefettibile l'espletamento di una procedura di selezione che nel caso di specie gli appellanti non hanno mai sostenuto.
Né in tale ambito risulta di ausilio il contenuto delle cd. clausole sociali, atteso che nel caso in cui si verta in un'ipotesi di subentro di un soggetto pubblico, la clausola non può prevalere sulla norma inderogabile che richiede per l'instaurazione di rapporti di lavoro delle società controllate la previa procedura selettiva e sanziona con la nullità del contratto l'omesso esperimento della selezione".

"La sentenza della Corte di Appello di Napoli – commenta l'amministratore unico dell'Asia, Donato Madaro – conferma, qualora ve ne fosse bisogno, la regolarità e l'obbligatorietà dei concorsi attivati per il reclutamento del personale.
L'Azienda sta procedendo muovendosi all'interno dell'impianto normativo che regola la materia avendo come unico obiettivo quello di selezionare personale competente e preparato e di assicurare procedure che diano spazio alla meritocrazia".

Benevento, 18 luglio 2020

 

 

in pubblicazione dal 18-07-2020 al 19-08-2020